11/01/2018 // Venerdì 26 Gennaio - Festa del Combo Jazz Club

FESTA DEL COMBO JAZZ CLUB  Venerdì 26 Gennaio 2018 ore 21 – Centro Giovanile CaVaina – viale Saffi Imola (BO)

Per informazioni è possibile telefonare a Dagmar Benghi  tel 347 3715901 oppure Centro Ca Vaina tel 0542 43610

 

Qui sotto il consueto invito a tesserarvi al Combo e le informazioni su chi siamo.

Cari amici, da Gennaio inizierà il tesseramento al Combo Jazz Club per il 2018. Sono già passati più di trent’anni e siamo ancora qua. Nonostante i periodi bui e tristi per la cultura e per l’arte come quelli che stiamo vivendo, siamo convinti che associazioni come la nostra siano più che mai importanti sul territorio. In programma come sempre abbiamo molte idee che cercheremo di portare avanti. Di sicuro, anche per il 2018 riusciremo a mantenere pur con fatica le nostre manifestazioni storiche come Cassero Jazz (il 2018 è la trentunesima edizione), Dozza Jazz, Imola Crossroads e La Vena del Jazz.

Qui sotto vi mettiamo una scheda di presentazione della nostra Associazione e anche un elenco di una parte dei musicisti che in questi trent’anni abbiamo presentato.

L’icognita purtroppo è sempre di più sul come trovare le risorse economiche adeguate soprattutto in questi tempi dove i finanziamenti pubblici sono stati fortemente ridimensionati fino ad essere praticamente irrisori, e anche gli sponsor privati sono sempre più difficili da trovare e coinvolgere. Se vogliamo riuscire ad organizzare o realizzare qualcuna delle idee che abbiamo in testa, l’unica possibilità è più che mai nell’aiuto forte di chi crede nell’importanza della nostra Associazione, di chi ci ha seguito in questi anni ed ha apprezzato il nostro lavoro. Per aiutarci vi chiediamo di rinnovare la Tessera annuale al Combo cercando di farla come soci sostenitori e (se potete) di mandarci, in una sorta di crowdfunding , aiuti economici, direttamente o con bonifico sul conto corrente del Combo Jazz Club ( anche piccole cifre) , di divulgare anche tra i vostri amici e conoscenti la nostra proposta di crowdfunding e di segnalarci o raccomandarci a eventuali sponsor potenzialmente interessati a sostenerci.

Naturalmente rinnoviamo l’invito oltre a partecipare numerosi alle nostre iniziative e ad aderire al Combo, anche a dare un aiuto organizzativo in base al proprio tempo e alle proprie competenze. Abbiamo sempre bisogno di soci attivi

Il costo della tessera sarà:

socio ordinario di 16 euro e socio sostenitore di 30 euro.

Come associazione affiliata all’ARCI, avendo la nostra tessera potrete godere di tutti i vantaggi

rivolti agli associati ARCI e come nostri soci potrete usufruire di sconti sul prezzo di alcuni

concerti jazz che verranno proposti nella nostra zona durante l’anno (Cassero Jazz, Dozza Jazz,

Imola Crossroads) e su quelli di Crossroads.

 

Per fare delle donazioni le coordinate del conto corrente del Combo Jazz Club sono:

Combo Jazz Club  – Banca di Imola  Sede   – IT45 Y050 8021 000C C000 0028 475

 

E’ possibile fare la tessera presso:

1) Rosticceria F.lli Ravaglia, Via F.lli Bandiera 24 – Imola – Tel. 0542/35502 

(possibilmente nel pomeriggio dalle 17,30 alle ore 19,00, oppure in mattinata fino alle ore 11,30)

2) inviando una mail a dagmar.benghi@gmail.com e fissando un incontro

3) agli eventi organizzati dal Combo Jazz Club

 

Per il Combo Jazz Club

Dagmar Benghi    Fabio Ravaglia

Per eventuali chiarimenti, idee, consigli ecc  potete contattarci alle nostre mail:

dagmar.benghi@gmail.comfabioravaglia@libero.it

 

Il Combo Jazz Club di Imola è una Associazione Culturale ad indirizzo musicale senza fini di lucro.E’ affiliato all’ ARCI ed è membro di Jazz Network e di I-Jazz. Si è costituito a Imola nel lontano 1985 coinvolgendo e associando appassionati e musicisti legati più o meno al nostro territorio, coscienti già allora che fosse importante la presenza sul territorio di un’associazione capace di organizzare ma anche di promuovere, pubblicizzare, appoggiare e divulgare queste nostre musiche che non vantano certamente un’attenzione di massa, e neppure della giusta valutazione culturale. I fini dell’Associazione sono quelli di promuovere, divulgare e valorizzare in particolare la cultura musicale afroamericana e le musiche improvvisate, ma anche le musiche del mondo. A questo scopo nel corso di quasi trent’anni d’attività il Combo ha curato trasmissioni radiofoniche, promosso attività didattica, organizzato seminari, incontri, concerti, svolto rassegne e festival e sviluppato progetti. Pur essendo da sempre un numero esiguo di persone a fare attività, crediamo si possa dire, pur con tutti i limiti del caso, che il Combo sia riuscito a sviluppare i suoi fini costitutivi, e se Imola in campo jazzistico può vantare una storia, se molti musicisti del territorio hanno trovato uno spazio qualificato dove presentare il proprio lavoro in parte è anche merito del lavoro fatto dal Combo Jazz Club. Un lavoro incentrato sul locale, ma che ha saputo anche guardare alla scena nazionale ed europea costruendo relazioni e aderendo oltre che all’ARCI anche a Europe Jazz Network e successivamente a Jazz Network e a I-Jazz.

Giusto per rinfrescare la memoria, tra le innumerevoli iniziative passate possiamo ricordare “Ancora Jazz” al Cap Creus, “Jazz At The Rock”, il “Crossover Jazz Festival”, “World Music – I Suoni Del Mondo”, le programmazioni al Cap Creus, Osteria del Teatro, Osteria dell’Angelo, River Side, Sipario Club, Caffè di Cuore, La Dolce Vita, Caffè Sersanti, Forum, Sonix, le feste del Combo.

Attualmente le iniziative più rilevanti della nostra attività sono:

la rassegna “Cassero Jazz” a Castel San Pietro Terme in collaborazione con la UISP (29 edizioni)

la rassegna “Dozza Jazz” a Dozza in collaborazione con la Compagnia Teatrale della Luna Crescente ( 14 edizioni)

la rassegna “ Imola Crossroads” in collaborazione con Jazz Network ( 17 edizioni)

la rassegna “La Vena del Jazz” in collaborazione con il Caffè della Rocca d’Imola (16 edizioni)

Una Parte dei CONCERTI RILEVANTI: Davi Liebman e Paolo Fresu Quintet; Sal Nistico; Mosalini-Beytelmann-Caratini Trio; Rava-D’Andrea-Vitous-Humair Quartet; John McLaughlin Trio; Phil Minton “Harbin’s Bed”; Dewey Redman Quartet with Geri Allen; Trio Enrico Pieranunzi with M. Johnson and S. Houghton; Billy Cobham; Antonello Salis; Lingomania; Oregon; Mike Stern e Bob Berg Band;Kenny Wheeler Band; World Saxophone Quartet; Triplicates; Trio Clusone; Microscopic Septet; Claudio Fasoli Quartet; Uzeb; Riccardo Lay Quintet; Tania Maria; Egberto Gismonti; Archie Shepp;Vinicio Capossela; Trovesi-Coscia Duo; Gianni Basso Quartet; Pieranunzi-Rava Duo; Joe Diorio; Chieftain; Marco Tamburini Quartet; Stanley Clarke; Roy Ayers; Bandaitaliana; Lyle Mays; US 3; Guru’s Jazzmatazz; Greg Osby & the Street Jazz; Eastern Rebellion; Maceo Parker; Joshua Redman; Joe Lovano “Universal Language”; Brecker Brother; Gil Scott Heron; Terem Quartet; Noa-Gil Dor; Mau Mau; Fred Wesley Sextet. Steve Coleman “Metrics”; Tuck & Patty; Giancarlo Schiaffini e Orchestra “Play for Nosferatu”; G.Mirabassi-S.Battaglia Duo; L.Sclavis-D.Pifarely Acoustic Quartet; John Patitucci Group with Bob Berg; Spearhead; Tricky; Wayne Shorter; Roy Ayers Ubiquity.Airto Moreira/Flora Purim Fourth World; A.Salis/G.Coscia duo; Trios (C.Bley/A.Sheppard/S.Swallow); Trilok Gurtu/Crazy Saints; Brian Auger; Acquaragia Drom; The Klezmatics; Vieja Troya Santiaguera; Passage; Abdullah Ibrahim; Groove Collective; Manu Dibango; Tania Maria Quartet; Tito Puente and His Latin Jazz Ensemble; Ashes (Bill Laswell); N.Winstone/R.Marcotulli Duo; S.Beresford/L.Coxhill Duo; Art Ensemble of Chicago; Barbara Casini Quartet special guest Enrico Rava; Latcho Drom; D.Murray/A.Takase Duo; Zap Mama; Courtney Pine; Vernon Reid; Vinicius Cantuaria/Michael Leonhart Duo; Tiziana Ghiglioni Quintet “Battisti”; M.Erlich/M.Dresser/A.Cyrille Trio; Les Tambours De Brazza, E.Rava/B.Casini/S.Bollani Trio; Brad Mehldau Trio; Stefano Bollani Solo; D.D’Agaro/Han Bennink Duo; Quartetto di Eugenio Colombo-Banda Comunale di CSPT “Sarabanda”; “Vertù”;E.Pieranunzi/A.Montellanico Duo; M.Dresser/T.Berne/R.Fassi/E.Fioravanti Quartet; Abdellì;”Kocani Orkestar”; Aquaragia Drom/Taraf da Metropulitana “Kale Rom”; Roberto Gatto Quintet; “Atman” + Louis Sclavis; C.Zavalloni/V.Vasi/ P.Favre Trio; “Armenia Navy Band” ArtoTumcboyaciyan; The Zawinul Syndacate”; “Quartetto Vocale di Giovanna Marini; Herminia; Vera Bila & Kalè; Badal Roy Trio; Cinzia Gizzi Trio + Piero Odorici; “Enten Eller”; “Italian Instabile Orchestra”; Umberto Petrin Trio; Bruno Tommaso Orchestra plays for “Steamboat Bill Jr”; A.Salis/S.Zanchini Duo; Abrogio Sparagna Trio, S.Bollani/L.Grenadier/G.Ballard Trio; “Atem Trio”; Marty Ehrligh Quartet; C.A.Dato/E.Rocco Duo; J.Girotto/Di Bonaventura Duo; E.Colombo/C.Rizzo “Colombrizzo”; Terre di Mezzo + G.Trovesi; J.Moran/G.Osby Duo; Maurizio Giammarco Trio; Dave Douglas Septet; “Kocani Orkestar” +A Salis +P.Fresu; “Art Ensemble of Chicago”; “Sun Ra Arkestra”; “Mingus Big Band”; P.Fresu/U.Caine Duo; “Sbandando” ” Terrre Di Mezzo” – Banda Città d’Imola + G.Trovesi; F.Puglisi/T.Honsinger Duo; S.Zanchini/M. Rabbia Duo; Henry Grimes Trio feat Hamid Drake, David Murray; Jason Moran & Bandwagon; Cristina Zavalloni “Open Quartet”; Matthew Shipp Trio; “I.C.P.Orchestra”; Fabio Morgera Quartet feat JD Allen; Fabrizio Bosso Quartet ; Marilyn Crispell Solo; “Italian Instabile Orchestra” + Tiziana Ghiglioni; Pino Minafra “Sud Ensemble”; T.Ghiglioni/G.Schiaffini Duo; M.Homburger/W.Prati/ B.Guy Trio; F.Gratkowski/G.Graewe/S.Tramontana Trio; Francesco Bearzatti”Tinissima”; Chicago Underground Duo; TAO e Paolo Fresu;

PRODUZIONI:

1991: IF SIX WAS NINE (La musica di Jimi Hendrix per jazz ensemble);

ON THE ROAD (viaggio poetico nella beat generation);

1992IL PERSECUTORE (liberamente tratto dall’omonimo libro di Julio Cortazar)

1993RARA AVIS;

SERATA ESISTENZIALISTA;

1994NATURA MORTA CON CUSTODIA DI SAX (liberamente tratto dall’omonimo libro di Geoff Dyer);

coproduzione del volume “X ROADS” di Franco Minganti (edit. Coop. C. Bacchilega);

9 numeri “COMBOJAZZZINE”;

1997: “COME UN PARTIGIANO”(arbitrario omaggio in musica a P.P.Pasolini attraverso i suoi stessi versi);

Coproduzione del volume“JAZZTOLDTALES: jazz e fiction, letteratura e jazz” a cura di Franco Minganti (Bacchilega Editore).

1999: “SARABANDA” Eugenio Colombo Quartet – Banda Comunale di Castel San Pietro Terme;

2004: “SBANDANDO” Terre di Mezzo – Gianluigi Trovesi – Banda Città D’Imola.

  1. “If I Had My Way i’D’Ve Been a Killer”,tributo alla grande cantante Nina Simone,



Progetti Scolastici Younger Card Iscriviti alla nostra newsletter